Due saggi sul terrore, dalla Norvegia al Medio Oriente

Il 22 luglio del 2011 in Norvegia è il giorno del massacro per mano di Anders Breivik. Costa la vita a 77 persone, tra cui 69 giovani militanti del partito laburista, trucidati nella città di Oslo e sull’isola di Utøya.
Una feroce pagina della storia recente esuropea che il reporter Åsne Seierstad ricostruisce, pezzo dopo pezzo, nel suo ultimo libro, “Uno di noi. La storia di Anders Breivik”. Rizzoli, maggio 2016, 21 euro.

https://www.goodreads.com/book/show/30303853-uno-di-noi-la-storia-di-anders-breivik

30303853

La cover norvegese del 2015

18399767

L’altro volume racconta la drammatica esperienza del fotografo danese Daniel Rye, ostaggio per 398 giorni dell’organizzazione terroristica ISIS in Siria, narrata dalla giornalista e scrittrice Puk Damsgård. Un piccolo pezzo di storia danese nelle turbolenze della storia mondiale.
Sperling&Kupfer, maggio 2016, 18.50 euro.

https://www.goodreads.com/book/show/30748078-hai-visto-la-luna

30748078

La cover danese:

26328110

Annunci